Qui trovi tutti gli articoli

A caccia con il beeper per cani da ferma: ecco cosa c'è da sapere

Tutto iniziò con un semplice campano. Chi caccia con il cane da ferma in montagna o in ambienti fitti e con scarsa visibilità lo utilizza ancora per mantenere il contatto con il proprio ausiliare e allo stesso tempo camuffarne la presenza perché produce un suono simile a quello dei campani utilizzati per il bestiame.

 

Dal campano al beeper elettronico


Il campano permette di seguire tutta l’azione del cane: dal suono si può intuire se sia cerca o su una emanazione, data la continuità o meno del suono, a prescindere dal terreno e dalla visibilità concessa dalla vegetazione.

Il problema legato al campano era principalmente dovuto alla fase della ferma.

Tutto tace e se non si è stati attenti ai movimenti dell’ausiliare durante l’azione di caccia, cioè se non si è calcolato il percorso e la distanza, si andrà letteralmente alla cieca alla ricerca del proprio ausiliare e del selvatico, soprattutto in ambienti dal fitto sottobosco.

Per questo motivo è stato sviluppato il beeper, strumento che prende il suo nome proprio dal suono/segnale emesso: un vero e proprio beep.

Negli ultimi anni sono stati sviluppati nuovi suoni meno acuti e innaturali, come il grido di un falco o altri rapaci, così da indurre il selvatico a restare a terra e ad involarsi solo all’arrivo del cacciatore, che potrebbe essere anche abbastanza lontano.

Forse 30 / 40 anni fa la necessità di un tale strumento non era così forte, infatti la selvaggina era abbondante, si iniziava con le quaglie a metà agosto e poi con fagiani, starne e coturnici che erano presenti in tutti i terreni di caccia.

Tuttavia negli ultimi anni, quando la selvaggina ha iniziato a scarseggiare e tanti cinofili hanno iniziato a frequentare la montagna e i boschi alla ricerca delle beccacce, che erano, e sono, molto più difficili da essere cacciate e più elusive, i cani dovevano battere e ispezionare maggior terreno alla loro ricerca.

 

beeper-cani-da-ferma

 

Venivano selezionati appunto ausiliari con i principi della grande cerca così da cercare lontano dal cacciatore ed essere più efficaci.

In questi nuovi scenari di caccia il beeper diventa quasi indispensabile perché il semplice campano è difficile da udire a lunghe distanze, al contrario del beeper elettronico che ha la funzione di aumentare il volume indicando a intervalli regolari il percorso preso dal nostro cane quando impostato con la funzione in movimento e cambiando suono una volta che è in ferma.

 

 

Come funzionano i beeper per cani da caccia


Vediamo intanto come funziona un normale beeper per cani da caccia.

I primi erano dei barilotti in plastica chiusi ermeticamente che si azionavano con un magnete e la stessa serviva a selezionare tra le 3 impostazioni presenti: “traccia”, “ferma” e “traccia e ferma”. Il suono prodotto era udibile fino a distanze non superiori ai 200 / 300 metri in montagna.

Oggi la tecnologia si è evoluta in diverse direzioni.

Da una parte i moderni beeper per cani da caccia possono essere accesi, spenti o regolati attraverso un telecomando e sono anche di dimensioni più contenute, più leggeri e il loro suono è perfettamente udibile a distanze davvero considerevoli.

I modelli di fascia alta e più sviluppati tecnologicamente permettono anche di correggere l’azione del cane con vibrazioni o stimoli elettrostatici, oppure essere impostati in modalità silenziosa del collare sia in traccia che in ferma.

In questa situazione fanno vibrare o emettere un beep al telecomando, così da informare il cacciatore che il cane è in ferma e premendo il tasto del radiocomando far emettere un singolo beep a distanza al collare e informare così della posizione dell’ausiliare.

Da pochi anni a questa parte si è avuta una svolta per i beccacciai quando hanno conosciuto i collari Gps.

Originariamente nati e utilizzati dai cinghialai per controllare e tenere monitorata in tempi brevissimi la posizione del cane anche a distanze superiori ai 10 chilometri.

Le funzioni del tradizionale beeper sono state allora unite a quelle dei localizzatori GPS potenziando l’efficacia e la versatilità dello strumento.

 

 

Come scegliere un beeper per cani da caccia


Per quanto concerne la scelta di un beeper si devono tenere conto di diversi aspetti a prescindere che il produttore sia nazionale o estero. Fondamentale che vengano rispettate le norme CEE e il produttore metta a disposizione una seria rete di assistenza consolidata. 

 

cani-da-ferma


  1. Materiali: bisogna sempre osservare ed essere certi che i materiali utilizzati siano di buona qualità e resistenti all’acqua e all’umidità, che può essere la guazza come una vera e propria immersione in uno stagno o un ruscello/fiume. Infine valutarne la resistenza agli urti che lo stesso può subire nelle diverse giornate di caccia. Ricordiamo infatti che il collare subirà numerose sollecitazioni che vanno dalle semplici vibrazioni a veri e propri urti durante l’azione di caccia, quindi i materiali impiegati influiranno drasticamente sulla resistenza a lungo termine del beeper.

  2. Batteria: il beeper dovrà sopportare lo sbalzo di differenti condizioni meteorologiche che possono andare dal caldo al freddo e in tutti questi casi dovrà funzionare sempre, avere buona autonomia di batteria e soprattutto essere facilmente ricaricabile. In questo caso le batterie migliori sono quelle al litio.

  3. Telecomando: oltre al beeper vero e proprio non dobbiamo trascurare il telecomando, anch’esso dovrà essere robusto e resistente per non perdere nel tempo la sua capacità di inviare impulsi anche a grande distanza. Importantissimo controllarne l’ergonomia e la disposizione dei tasti che dovranno essere facilmente attivati anche con guanti da caccia.

Per questi motivi affidarsi ad aziende presenti sul mercato da anni è sempre una garanzia in più, soprattutto in casi in cui dovessero insorgere problemi.

Oggi sul mercato si trovano diversi strumenti che vanno dal semplice beeper con comando a magnete (da preimpostare a inizio battuta di caccia e modificabile solo quando si è a contatto col proprio ausiliare), fino ad arrivare al Gps satellitare con numerose funzioni che vanno dalla localizzazione su mappa fino a quella con led e che permettono di sapere costantemente dove si trovi il nostro ausiliare, a che distanza sia da noi e in quale direzione dobbiamo incamminarci al momento della ferma.

Il vero vantaggio dei beeper è quello di poter cacciare in totale silenzio; il cane sarà così un fantasma per i selvatici e soprattutto per la Regina. Saremo alla pari anche con quelle beccacce leggere e smaliziate che ormai conoscono tutti i rumori che possono indicare un predatore.

Ci verrà indicato sempre il comportamento del cane, secondo la velocità e il movimento, ma consentirà di far vibrare il palmare nel momento in cui il cane va in ferma.

Beeper più avanzati consentono di delimitare precise aree e territori di caccia.

Ad esempio può essere una zona per una successiva battuta con l’opzione recinto, e quindi interagire e guidare il cane attraverso una vibrazione o un segnale sonoro fino ad una vera e propria elettrostimolazione direttamente sul collare anche a distanze che in una semplice battuta di caccia possono sembrare impossibili.

Si tratta di funzionalità molto utili per cacciatori o addestratori professionisti, offrendo la possibilità di correggere un cucciolone alle prime uscite oppure un cane che, dalla foga di rincorrere la preda, si allontana dal conduttore senza sentire i comandi acustici e rientrare.

Nel mezzo di questi due estremi si trovano invece i radio-collari beeper gestiti da un semplice radiocomando col quale però si possono modificare in ogni momento tutte le varie impostazioni, che vanno dal volume al tipo di suono, fino allo spegnimento nel caso in cui ci fosse anche qui qualche beccaccia leggera e smaliziata, ma che non permette di sapere se il cane è in ferma.

Particolarmente utile in questi casi può essere la funzione di far suonare volontariamente il collare dell'ausiliare, facilitando l'individuazione del punto di ferma.

Scarica la guida ai migliori mangimi per cani da caccia

Altri telecomandi si avvicinano alle caratteristiche di un palmare consentendo attraverso delle immagini di mostrarci se il cane è in movimento o fermo, quindi se ha ripreso la cerca e la ferma è avvenuta oppure se il selvatico è frullato prima dell’arrivo del cacciatore.

A seconda delle diverse esigenze le possibilità e le funzionalità offerte dai beeper Gps sono praticamente illimitate, tuttavia in questi casi i prezzi salgono e possono arrivare fino a 1.000 € considerando i beeper più tecnologici e avanzati.

 

 

Beeper o non beeper? Non esiste una risposta giusta


Ora arriviamo al punto saliente dell’intero discorso e viste le caratteristiche e i diversi particolari di ognuno dei beeper e dei sistemi di localizzazione dovremmo avere ben chiare le idee e dire se serve davvero.

Come detto precedentemente, da che non se ne sentiva la necessità, ora si è aperta una porta molto importante per la cinofilia venatoria, uno strumento che aveva ed ha tuttora tanti lati positivi per la caccia, ma oltre ad avere tanti utilizzatori, ha anche molti oppositori che lo considerano antisportivo ed anti etico, ma con l’evoluzione avvenuta nella caccia, tutta la nuova tecnologia usabile durante l’attività venatoria è ben accetta.

Parliamo intanto dell’evoluzione dei vari capi di vestiario, scarponi, tele e radio.

Il Gps è ormai indispensabile per alcuni per non smarrire l’orientamento durante la battuta di caccia, per altri per essere sempre in contatto coi propri ausiliari. Sono state anche introdotte armi e cartucce più performanti, specifiche più ad un tipo di selvatico piuttosto che per un altro.

In questi termini dovremmo leggere l’introduzione del beeper, ormai importante e indispensabile per la nuova caccia che si deve intraprendere.

I cani sono super selezionati, la selvaggina sempre più difficile da reperire e di conseguenza i terreni da battere sempre più ampi e il tempo da dedicare alla caccia sempre meno. Per gli utilizzatori di pointer e setter, grandi corridori, cani di temperamento e che allungano il più possibile alla ricerca della selvaggina, si è adattato bene l’utilizzo del beeper.

 

cani-caccia-ferma

 

Il campano restringeva di molto il campo di utilizzo, conseguentemente il beeper ha sopperito alla necessità di conoscere la posizione del proprio cane a grande distanza in mezzo ai boschi alla ricerca di beccacce e non solo.

Ma non solo le razze inglesi hanno usufruito di questa tecnologia, perché conseguentemente anche i continentali hanno avuto una nuova vita con selezioni di cani più veloci e con cerca sempre più ampia, così da ridurre il gap con i cugini inglesi.

Oltretutto il colore del mantello, ben più mimetico rispetto al colore di pointer e setter facevano perdere il proprio cane, ma con l’utilizzo della posizione a fermo del nostro beeper si ha la possibilità di arrivare a servire il cane anche col solo udito, prima che con la vista.

Un altro aiuto che può dare il beeper durante le nostre uscite di caccia, proprio perché ci fa conoscere sempre la posizione del nostro cane è proprio quella di poter intervenire anche in situazioni di pericolo. In queste situazioni il consiglio è di utilizzare maggiormente i collari Gps che oltre alla direzione riportano anche la distanza in metri e se il cane è in movimento in corsa oppure fermo.

I beeper con Gps infatti sono spesso dotati anche di un localizzatore che non si limita a segnalarci la posizione del cane attraverso i suoni, ma mette a disposizione una vera e propria mappa che indica attraverso due punti distinti cane e cacciatore con la relativa distanza e, come se non bastasse, se la sera ci si trovasse ancora sul terreno di caccia con un cane che non rientra per un motivo o per un altro alcuni modelli hanno anche led luminosi.

Possiamo dire che allora anche il Gps è utile e in alcuni casi necessario per la sicurezza dei nostri ausiliari.

Non dovremmo sempre parlare di etica e sportività ma piuttosto di sensazioni che un cacciatore desidera vivere e ritiene appaganti, ecco perché per alcuni la magia del suono del campano in una caccia alla regina è insostituibile.

Il campano obbliga il cacciatore a seguire con più attenzione il lavoro del cane, che tipo di cerca ha intrapreso e quanto si allontana, tutti momenti che con un beeper Gps si vivono per forza di cose in un modo differente perché basta solo guardare il palmare e si sa dov’è il cane.

Dall’altra parte però questi discorsi si sentono tutti i giorni e non si è mai arrivati ad una posizione che piaccia a nessuno schieramento, oltretutto la legge non li vieta.

Posso solo dirvi che io, da amante della caccia alla beccaccia e della caccia col cane da ferma, attento a vivere ogni momento di questa passione, amo fermarmi ad ascoltare il battere frenetico del campano e capire cosa il mio fedele compagno stia facendo. Cerco di non essere mai e mai troppo lontano per poterlo servire e concretizzare e concludere positivamente per me e per lui l’azione di caccia e vincere la sfida con la vera protagonista di questa caccia e cioè lei, la beccaccia.

 

 

Cartucce da caccia per beccaccia Baschieri & Pellagri

 

Non penso che utilizzerei mai un localizzatore Gps, ma preferire un semplice campano o al limite un beeper con funzione a fermo, tecnologia si, ma nel modo più giusto e quasi romantico.

Nonostante gusti e pareri personali quindi procediamo ad elencare quali sono attualmente i migliori beeper per cani da caccia disponibili oggi.

 

 

Il collare per cani da caccia beeper Beretti 2000 xp


Possiamo considerarlo come uno dei beeper più semplici e meno complessi, comprende le funzioni di accensione e spegnimento e altre funzionalità che lo rendono versatile e robusto. Presenta otto tipi di segnalazioni acustiche quando il cane è in cerca e otto per la ferma, di cui tre sono segnalazioni acustiche con canti di falco simulate.

 

beretti-beeper-2000xp

 

Il beeper è completamente impermeabile grazie al sapiente uso del lattice che è utile anche per proteggere le parti più delicate agli urti. Le regolazioni sono molto semplici e sarà possibile regolare il volume, la tonalità, i tempi di ritardo sulla ferma o allungare i tempi tra i suoni di cerca grazie al cacciavite interno in dotazione.

Presenta al suo interno l'utile funzione “segnalazione di traccia olfattiva” che rileva e segnala, con un suono differente, quando il cane modifica il proprio comportamento per aver fiutato una traccia lasciata dal selvatico.

E’ possibile acquistare anche il modello con radiocomando il quale permette di localizzare il cane ogni volta che si vuole premendo semplicemente il tasto corrispondente. Con il radiocomando si possono gestire fino a tre collari contemporaneamente e la sua portata è di 250 / 350 metri circa.

Presenta le stesse caratteristiche del modello base ma attraverso il radiocomando potremo silenziare i suoni del beeper quando il cane è in ferma e riprendere il normale funzionamento quando il cane ricomincerà la cerca. Potremo inoltre decidere di accendere o spegnere tutti i beeper utilizzati contemporaneamente.

Le dimensioni del collare sono di 5 x 10cm per un peso di 235 g. I prezzi vanno da 149 € per il modello base a 252 € per quello con radiocomando/localizzatore.

 

 

Il collare elettronico con GPS Benelli Caddy 

 

Caddy è l'innovativo sistema Benelli che consente di tracciare sia i cani sia i cacciatori utilizzando sempre e solo il proprio telefono cellulare.

È ottimo sia per la caccia alla ferma, grazie alla funzione bussola e ai messaggi vocali che guidano il cacciatore verso il cane in ferma, sia per la battuta al cinghiale, dove si apprezzano in particolar modo l’ampia visualizzazione della
mappa satellitare di tipo fotografico e la possibilità di avere tutta la zona di caccia a portata di mano: cani, canaio e
cacciatori alle poste.

 

caddy-collare-elettronico

 

L’uso del proprio smartphone ed un'applicazione per la gestione del sistema, di fatto, offrono una serie di vantaggi:

  •  Schermo molto grande per poter avere tutta la scena sott’occhio e visualizzare al meglio le informazioni
    chiave.
  • Mappe che sono immagini satellitari del territorio, quindi estremamente dettagliate chiare e piacevoli da
    utilizzare.
  • Una applicazione sempre aggiornata, con l’evolversi del progetto le migliorie e le nuove funzionalità che
    Benelli deciderà di implementare (anche seguendo i suggerimenti degli utilizzatori) potranno essere recepite
    in modo semplice ed immediato dall’utente eseguendo l’aggiornamento che l’App. in automatico proporrà.
  • L’utilizzo di un dispositivo già noto all’utilizzatore, il suo stesso smartphone, senza il bisogno di imparare ad
    utilizzare nuovi dispositivi.

 

caddy-benelli

 

Il sistema viene gestito interamente tramite l’App Benelli, scaricabile gratuitamente da Google Play ed Apple Store.

 

 

Collare beeper Dogtra STB


Dogtra è uno dei produttori più famosi e noti per attrezzature educative e venatorie per cani da caccia. I prodotti della Dogtra sono distribuite in via esclusiva in Italia da Cinotecnica. 

Il beeper per cani da caccia Dogtra STB è molto semplice e intuitivo, ma sempre resistente e funzionale con una operatività fino a 600 m dato lo sviluppo di suoni a bassa frequenza.

Il collare è totalmente subacqueo e resistente agli urti e alle sollecitazioni, le batterie sono di ottima qualità e ricaricabili con il caricatore in dotazione.

Il collare funziona ad accensione magnetica con dieci modalità operative che permettono al collare di suonare solo quando il cane è in ferma o di suonare ogni 10 secondi durante il movimento del cane (cerca) oppure suonare ogni secondo quando il cane va in ferma.

Il prezzo del collare beeper Dogtra STB si attesta sugli 89 €.

Cinemania è distributore per l’Italia di Dogtrace. Di questa importante azienda troviamo  un semplice beeper:

 

 

Collare beeper con Gps X 20+ della Dogtrace


Il collare beeper Gps x20x della Dogtrace può essere utilizzato per il rilevamento (localizzazione) del tuo cane fino ad una distanza di 20 km in open space. È costituito da un trasmettitore, che è posto sul collo del cane e da un ricevitore (palmare) sul quale l’utente controlla la posizione e la distanza del/i cane/i.

Il trasmettitore ottiene la posizione dai satelliti Gps e con l'aiuto di un segnale a radiofrequenza (RF) trasmette le informazioni sulla posizione al ricevente (palmare). Sul display del ricevitore è anche possibile controllare la forza del segnale RF, il segnale Gps e lo stato della batteria sia del trasmettitore che del ricevitore.

 

beeper-dogtracex20-1

 

Dispone anche di ulteriori funzioni: come la bussola e la pratica recinzione con segnalazioni acustiche, che ci avvisano qualora il nostro ausiliare oltrepassi i confini da una specifica distanza dal ricevitore. Naturalmente ha anche una funzione beeper per indicare se il cane è in movimento o in ferma.

Il collare pesa 169 grammi, è molto compatto e le sue dimensioni sono 7x4x2cm. L'antenna è flessibile e può essere legata al cinturino. Il palmare pesa 200 grammi e le dimensioni sono 12cmx6cmx2,5cm. Sia il collare che il palmare sono subacquei e si possono monitorare fino a 9 cani su un ricevitore.

Altra caratteristica fondamentale per la caccia alla beccaccia si ha quando il cane è in ferma, infatti si può far si che il palmare suoni (o vibri) avvertendo appunto della ferma, ma si può scegliere anche che  il collare non emetta alcun suono.

Il prezzo date le funzioni disponibili è più elevato dei precedenti e si attesta sui 549 €.

 

 

Collare beeper Dogtrace Dog Gps X 30


Rappresenta una notevole evoluzione rispetto al DOG Gps X20+ che abbiamo visto precedentemente. Si differenzia dal modello X 20 per un numero maggiore di opzioni e funzionalità. 

 

beeper-dogtrace-x30

 

È possibile associare il set standard del palmare Gps e il collare con uno smartphone Android. L'utilizzo dell'App "Dogtrace Gps" offre maggiore praticità d'uso e consente l'utilizzo di funzioni aggiuntive. Il raggio di localizzazione del segnale arriva fino a 20 km.

Il collare presenta un trasmettitore situato sul collare e sul ricevitore (dispositivo portatile) di colore arancione neon sul quale il conduttore segue la distanza e la direzione verso la posizione dei cani. Il trasmettitore ottiene la sua posizione dai satelliti Gps e invia le informazioni sulla posizione al ricevitore tramite il segnale a radiofrequenza (RF).

Come optional il trasmettitore può montare un modulo di addestramento (di serie sul modulo X30T), che consente di inviare un impulso di stimolo dal ricevitore fino ad un massimo di 20 km.

L'innovativa applicazione Android consente di visualizzare tutti i dispositivi Gps accoppiati e le relative informazioni dettagliate sulla mappa tracciando tutti i dispositivi associati in Google maps e le mappe sono disponibili online e offline. Il dispositivo consente di localizzare fino a 13 dispositivi a una distanza superiore a 20 km a seconda del terreno e presenta funzione beep di localizzazione anche sul collare oltre che sul palmare.

Dall'App è possibile registrare e salvare il percorso di tutti i collari, registrando anche ora e luogo della ferma o dell’abbaio a fermo, per la caccia al cinghiale.

Presenta anche in questo caso l'avviso di recinzione con i comandi di addestramento e con il modulo di addestramento si hanno in aggiunta potenti led per la segnalazione luminosa al buio.

Il prezzo è di 749 € per il modello X30 e 50 € in più per il modello con modulo addestramento integrato.

 

 

Dogtra Stb-hawk


Come distributore Dogtra ci presenta un collare beeper a magnete con “alta udibilità a grande distanza”.

Presenta 2 modalità operative:

  • "Traccia e Ferma"
  • "Solo Ferma"

 Si può scegliere se utilizzare il suono del falco o semplicemente come beeper classico.

Il beeper è totalmente subacqueo con accensione e spegnimento e funzioni regolabili con magnete e batterie ricaricabili ai polimeri di litio. Ha una carica rapida di circa 2 ore con caricabatterie incluso, ad un prezzo di 104 €.

 

Dogtra-Stb-hawk

 

A questo c’è da aggiungere la variante con telecomando DOGTRA RB-1000 con la funzione localizzazione, cioè premendo un tasto si può far suonare il collare per localizzare il cane; in più con lo schermo LCD si possono vedere stato di carica di batteria e telecomando e una distanza operativa fino a 1600m. Il prezzo si attesta a 279 €.

 

 

Beeper modello 2600 T&B Dogtra


Questo nuovo modello ha la funzione Pager: si tratta di una vibrazione potenziata che richiama il cane all'attenzione senza scarica elettrica.

È dotato di 4 frequenze 500/800/1200/1500 Hz, udibili a lunga distanza.

 

Beeper-modello 2600- 

Il telecomando ha un display LCD che visualizza il livello di intensità di stimolazione e il livello di carica delle batterie. Le batterie sono ricaricabili ai polimeri di litio sia sul collare che sul telecomando.

Il collare presenta 3 modalità operative:

  • Costant: stimolazione costante (impulso elettrico continuo, fino a un massimo di 12 secondi).
  • Modalità Nick: stimolazione temporanea (impulso elettrico molto breve: un sedicesimo di secondo).
  • Modalità Pager: vibrazione potenziata senza stimolazione elettrica, cioè una vibrazione “non elettrica” per richiamare il cane all’attenzione. Si tratta di un avvertimento molto efficace e non doloroso.

Può gestire fino a 2 radio collari. Il prezzo è di 359.90 €.

 

 

Dogtra Pathfinder


Da Dogtra troviamo anche un sistema Gps satellitare con funzione addestramento attraverso un ricevitore bluetooth da utilizzare direttamente sul proprio smartphone.

Si tratta del Dogtra Pathfinder satellitare Gps. È un sistema che attraverso un applicazione per sistemi Android o Ios permette di controllare il Pathfinder dal proprio smartphone, il quale disponendo di uno schermo grande e luminoso, è dotato della tecnologia più recente.

 

Dogtra-Pathfinder

 

La schermata principale mostra mappa, bussola e tutte le funzioni del collare, tra cui: 100 livelli di stimolazione elettrica, stimolazione Nick e Constant e segnale acustico, con un raggio d'azione di 15 km.

L’applicazione gratuita Dogtra può funzionare anche Offline, senza rete, campo o linea telefonica, perciò non richiede alcuna connessione dati per operare.

Infatti l'applicazione Dogtra Pathfinder dà accesso alle Mappe gratuite Google Maps, quindi a differenza di altri collari Gps, non ci sono i pacchetti di navigazione aggiuntivi a pagamento.

Con una frequenza di aggiornamento di due secondi e una potente funzione di zoom della mappa, Pathfinder fornisce maggiori dettagli in diretta e maggiore precisione di rilevamento quando si è in campo.

Il dispositivo può monitorare fino a 21 cani o cacciatori, condividere località e posizioni con altri dispositivi Pathfinder, rivedere in playback, creare un geo-recinto personalizzabile per delimitare aree in ingresso e uscita e ricevere notifiche.

Il dispositivo sul collare è completamente subacqueo per l'uso in tutti gli ambienti. La ricarica rapida delle batterie ai polimeri di litio garantisce una lunga durata di funzionamento.

Progettato per soddisfare i leggendari standard qualitativi Dogtra, Pathfinder è ideale per addestratori professionisti e proprietari che esigono molto nel lavoro, nella caccia e in situazioni competitive.

Il prezzo del collare beeper Pathfinder è di 525 €.

 

 

Garmin - Upland beeper 


Garmin ci offre un beeper che può emettere due tipi di segnalazione acustica:

  1. il classico bip.
  2. il verso di un falco.

Tali suoni permettono all’utilizzatore di conoscere in ogni istante lo stato del proprio cane: se in caccia o in punta.

Mentre il tuo cane è in caccia, il dispositivo di segnalazione acustica emette una serie di 1-3 bip ogni quattro secondi. È possibile selezionare il numero di segnali acustici in una serie: soluzione necessaria per distinguere tra più cani. È anche possibile disattivare il suono, in modo che il dispositivo di segnalazione acustica rimanga in silenzio mentre il cane è in caccia .

Quando il cane è in ferma, il beeper emette invece un segnale acustico al secondo oppure il verso del falco ogni cinque secondi, a seconda dell'impostazione scelta.

Due led luminosi posti sul dispositivo indicano a loro volta lo stato del cane: Il led di stato rosso lampeggia durante la caccia mentre il led di stato verde lampeggia quando il cane si mette in punta. Il prezzo è di 119 €.

In abbinamento con i dispositivi di addestramento Garmin Delta Upland XC, il sistema Upland Beeper permette la localizzazione remota del cane: basta premere un tasto sul palmare per attivare un suono udibile anche a grande distanza.

Infatti si tratta del dispositivo con radio comando che permette anche la correzione con 36 livelli intensità, momentanea continua e correzione tramite vibrazione o tono e 5 modalità di addestramento.

In questo caso il prezzo è di 319 €.

 

 

Beeper - Modello Atemos 50


Tra i beeper con Gps satellitari troviamo Atemos 50. Dispositivo portatile e collari, che permette il rilevamento contemporaneo fino a 20 cani, con una portata massima di 10,5 km con un collare Garmin K5.

 

beeper-atemos

 

La frequenza di aggiornamento è ogni 5 secondi, per un’accurata localizzazione dei cani in movimento. La ricezione avviene tramite Gps/Glonass per una localizzazione dei satelliti ottimizzata in ambienti difficili, inoltre è anche dotato di un sistema a doppia batteria.

I dati sulle metriche di caccia consentono di analizzare gli schemi e movimento e comportamenti dei cani durante la caccia, visualizzare la distanza percorsa, il tempo trascorso lontano e molto altro.

Nella schermata mappa molto ben visibile, grazie ad uno schermo dai colori brillanti di ben 2,6 pollici, si hanno diverse opzioni per monitorare i cani:

  • Mostra tutti
  • Mostra alcuni
  • Nessuno

e possibile inoltre selezionare la durata di visualizzazione della traccia di ciascun cane sullo schermo.

Funzione interessante è quella di poter condividere il codice traccia di un cane con i propri amici affinché anche altri dispositivi possano monitorare i movimenti dei cani. Attraverso le schede microSD è consentito caricare ulteriori opzioni mappa e tramite wireless la condivisione dati su dispositivi Garmin. Il prezzo è di 1.100 €. 

 

 

I beeper per cani da caccia della Multisound


La Multisound è una delle aziende più note per quanto riguarda la riproduzione sonora dei canti della natura da più di 20 anni. Uno dei suoi settori di specializzazione è appunto la progettazione e la produzione di segnalatori acustici per cane in ferma; i modelli più noti e diffusi sono i seguenti.

 

 

Il collare Telebeeper-11


Permette di mantenere un contatto costante con il vostro cane in tutti quei casi dove non è visibile a causa del fitto del bosco, erba alta ecc... Completamente impermeabile e affidabilissimo in ogni condizione, anche la più difficile. Non importa che ci siano acqua, fango o erba il Telebeeper suona sempre!

 

Collare-Telebeeper-11 

Abbiamo la disponibilità di quattro suoni per la ferma selezionabili di cui due toni e due canti dal vivo: falco e quaglia femmina. Il prezzo è di 174.50 € che scende a 116.50 € per il modello che non presenta il radio-collare, ma ha le stesse caratteristiche.

 

Il Telebeeper evolution


Indispensabile per la caccia alla beccaccia con cani da ferma su terreni di caccia dove il cane non sia visibile come il fitto di un bosco o un avvallamento pronunciato.

Dotato di altoparlante con risonanza a bassa frequenza (800hz - 1200hz) il beeper evolution riesce ad avvertirvi a grandi distanze, fornendovi in ogni momento la posizione esatta del vostro cane, anche da chi ha problemi di udito.

Semplice da personalizzare in tutte le sue impostazioni, robusto e completamente impermeabile. Il sistema di alimentazione presenta una pila ricaricabile ai polimeri di litio che assicura un'autonomia di circa 40 ore.

E’ stata inoltre mantenuta la compatibilità con la serie precedente telebeeper con accensione a magnete. E’ quindi possibile aggiungere al telebeeper dotato di telecomando già in proprio possesso una o più riceventi serie Evolution.

Il prezzo si attesta a 250 € e anche in questo caso il semplice collare senza telecomando è a 184 €. 

  

 

I beeper per cani da caccia della BsPlanet


L’esperienza di questa impresa ormai quasi ventennale unita alla forte passione per la cinofilia e la caccia, tramandate di generazione in generazione, ha permesso di progettare beeper e collari per cani da caccia di altissima qualità.

Vediamo insieme quali sono i beeper per cani da caccia più apprezzati della BsPlanet.

 

Beeper BS 204


Kit di collare acustico e radiocollare ad un prezzo che si attesta a 290€. Ha la peculiarità di informare quando il cane è in ferma all’utilizzatore, trasmettendo automaticamente via radio sul telecomando un segnale acustico (disattivabile) e visivo e una vibrazione a oltre 5 km di distanza in open space. 

Questo avviene anche in situazioni proibitive di grandi distanze in cui qualsiasi suono sarebbe difficilmente udibile. Infatti, grazie a due dispositivi radio inseriti (uno sul collare e uno sul telecomando), gli apparati sono interattivi a vicenda.

Inoltre ha la possibilità di impostare anche a distanza la potenza del suono (4 livelli) fino a 135 dB, scegliere tra 16 toni e tipologie di suoni diversi e selezionare di frequenza del suono: da bassa a alta; ovvero da 1000 a 3000 Hz.

Il telecomando è ricaricabile con batteria interna a polimeri di litio senza effetto memoria. Può gestire fino a 16 radio-collari acustici con un solo telecomando; con segnalazione di avviso cane in ferma o in movimento (running).

Infine avvisa sul telecomando in automatico della rottura della ferma del cane.

 

 

Beeper Bs 303


Questo è un kit che comprende un radiocomando con un radiocollare con beeper meno potente rispetto al modello Bs 204 ma con la funzione addestramento che permette un’azione educativa oltre 5 km in open space e possibilità di addestrare il cane tramite suono fastidioso, vibrazione e stimolo.

La modalità interattiva permette di ricevere automaticamente e in tempo reale sul display del telecomando l'informazione dell'avvenuto addestramento del cane.

L’intero kit costa 279 €.

 

 

 

Beeper Bs 304


Racchiude tutte le funzioni e caratteristiche del Bs 204 e del Bs 303, quindi in grado di soddisfare perfettamente tutte le esigenze di chi utilizza il cane da ferma.

Realizzato sia per educare il proprio cane anche a grande distanza (oltre 5 km in open space) inviando un suono fastidioso, una vibrazione o uno stimolo (20 livelli selezionabili), sia come localizzatore acustico con performances uniche (fino a 135 dB di potenza del suono).

Il collare Bs 304 ha in dotazione un telecomando semplice ed intuitivo dotato di una batteria interna ricaricabile a polimeri di litio senza effetto memoria, con il quale è possibile gestire fino a 16 radio-collari allo stesso tempo.

Con il telecomando è possibile settare tutti i tipi di combinazioni tra vibrazione, suono fastidioso, nonché stimolo (20 livelli di stimolo) anche a lunghe distanze. Sempre tramite telecomando si impostano tutte le funzioni riguardanti il localizzatore acustico, scegliendo tra 16 tipi di suoni differenti (da 1.000 a 3.000 Hz fino a 135 dB di potenza), 4 livelli di potenza del suono, sensibilità.

Il prezzo in questo caso è di 370 €.

 

I beeper per cani da caccia della Canicom

Canicom è una delle aziende più famose in Italia per l'importazione e la distribuzione di prodotti e accessori destinati all'arte venatoria.  Oltre alla tangibile qualità dei prodotti l'azienda mette a disposizione un servizio di servizio al cliente preciso e puntuale, cosa da non sottovalutare per l'acquisto di un beeper per cani da caccia.

Riguardo i beeper per cani da caccia Canicom è distributore per l’italia di Num’axes, Midland e Sportdog. Tra i diversi modelli disponibili segnaliamo i seguenti.

 

Beeper One Pro da Midland

BeeperOne Pro è il primo e l'unico localizzatore acustico che ti permette di cacciare in assoluto silenzio, perché ti avverte sul telecomando quando il cane entra in ferma. Un nuovo modo di andare a caccia.

Tutte le funzioni sono integrate nel telecomando. L'avviso di cane in ferma può essere settato in ben quattro diverse modalità:

  • Segnale audio e led rosso
  • Vibrazione e led rosso
  • Segnale audio con vibrazione e led rosso
  • Solo segnale visivo con led rosso a luce fissa.

Beeper-One-Midland


Tutte le funzioni sono attivabili dal telecomando come ad esempio:

  • localizzazione del cane mediante suono.
  • accensione e spegnimento dei collari.
  • impostazione frequenza dei suoni.
  • impostazione tipo di suono.
  • modifica volume.
  • programmazione dei collari.

Il collare presenta inoltre 12 suoni diversi: 6 a bassa frequenza e 6 ad alta frequenza, 3 livelli di sensibilità, 3 livelli di volume e vibrazione per richiamare l'attenzione del cane.

Le modalità d'uso sono anch'esse 3:

  • Silenzioso.
  • Suono solo quando in ferma.
  • Suono in traccia e ferma.

Il prezzo invece si attesta sui 320 €.

 

 

Tek 1.5 da Sportdog

l Tek1.5 che altro non è che l’evoluzione del Tek 1.0, mantiene le sue stesse caratteristiche e il palmare può gestire i collari del modello Tek 1.0 e Tek 2.0.

Permette 11 Km di portata grazie alla tecnologia HopTek, visualizza contemporaneamente fino a 12 cani e la tua posizione con avviso di cane in ferma tramite suono o vibrazione.

 

Beeper-Tek-1.5-Sport-Dog

 

La posizione di tutti i dispositivi si aggiorna costantemente ogni 3 minuti e viene visualizzata la velocità di spostamento e la direzione dei cani. Si può impostare la modalità traccia o bussola.

La mappa ha una scala regolabile da 100 metri a 120 Km e sono presenti inoltre bussola con compensazione di inclinazione e la possibilità di memorizzare fino a 20 Waypoint.

E' possibile aggiungere ad ogni collare GPS il modulo addestramento con 99 livelli di stimolazione tra continua, temporanea e crescente. A rendere unica la versatilità di TEK 1.5 è la possibilità di gestire i collari modello Tek 1.0 e Tek 2.0, anche contemporaneamente. Il prezzo è di circa 599 €.

 

 

Tek 2.0 da Sportdog

Il Tek 2.0 è invece un rivoluzionario sistema di localizzazione satellitare che offre il massimo della tecnologia presente oggi sul mercato. Un concentrato di tecnologia, affidabilità e semplicità che rappresenta lo strumento più affidabile per il cacciatore e i suoi ausiliari.

 

Beeper-Tek-2

 

La distanza di comunicazione radio è di oltre 16 km sia per la posizione GPS che per comandi addestramento grazie alla tecnologia esclusiva SportDog "Hoptek".

Da la possibilità di sincronizzare fino a 21 dispositivi e presenta una vasta gamma di funzioni tra cui:

  • Avviso vocale cane in ferma e posizionamento.
  • Carta corografica integrata.
  • Funzione recinto (fino a 100 recinti diversi) per controllare quando i cani escono da una zona predefinita.
  • Funzione localizzazione per visualizzare l'elenco e lo stato di tutti gli elementi sincronizzati.
  • Funzione destinazioni preferite per visualizzare la lista dei punti di riferimento e ottenere indicazioni di distanza e direzione per raggiungerli.
  • Computer di bordo per fornire quante più informazioni possibili sulla sessione tracciamento GPS, inclusi dettagli sul movimento e sulle impostazioni dei collari.
  • Funzione diario di caccia per salvare e visualizzare le note, i punti di riferimento e le tracce create.
  • Modulo addestramento (opzionale) applicabile al collare GPS.
Chiaramente l'estrema affidabilità, versatilità e funzioni del modello Tek 2.0 si riflettono anche sul Il prezzo che in questo caso è di circa 849 €.

 

 

Per concludere


Come avrai capito non ho riportato nell'articolo tutti i beeper attualmente in commercio, sarebbe stata un'impresa troppo ardua!

Per questo mi sono limitato a riportare le marche i modelli più noti e diffusi in Italia, che quindi avrai modo di trovare più facilmente nelle armerie o in negozi specializzati.

In conclusione mi auguro sinceramente che il mio articolo sia stato utile per trovare il modello di beeper più adatto alle tue esigenze. Naturalmente se hai altri pareri riguardo all’argomento oppure vuoi consigliarci altri modelli di beeper che hai provato o che ritieni particolarmente validi puoi dare il tuo contributo lasciando un commento a questo articolo.

 

Scarica la guida ai migliori mangimi per cani da caccia

Vito Genovese

Cacciatore e cinofilo, allevatore amatoriale del Pointer Inglese e Paramedico Veterinario, vive la Caccia in tutte le sue sfumature anche da instancabile lettore di riviste e libri specialistici, l''importante è conoscere e aggiornarsi. Da appassionato ricaricatore, la fanno da padrone test e prove sul campo, carica gran parte delle sue cartucce e da il suo contributo anche su alcuni forum e pagine in cui si parla di caccia e ricarica.

Altri articoli di Vito Genovese
Condividi questo articolo:

Scrivi un commento

 
Gruppo Baschieri Pellagri Italia
Baschieri & Pellagri - Italia
Gruppo Facebook Ufficiale · 3005 membri
Unisciti al gruppo
Iscriviti al gruppo e condividi la tua passione con oltre 3.000 cacciatori e tiratori italiani!
 

Articoli recenti

Vedi tutti

Iscriviti alla newsletter